La Cooperativa

La cooperativa Il Puzzle nasce nel 1999, grazie alla volontà di persone che hanno creduto sin dall’inizio nella valorizzazione delle risorse umane del territorio, nella realizzazione di una cultura della solidarietà diffusa, nella realizzazione di servizi educativi innovativi e al contempo di elevata qualità.

La scelta di investire risorse economiche per valorizzare le professionalità locali, promuovere il valore della famiglia, promuovere l’integrazione e l’inclusione sociale, sviluppare il principio della sussidiarietà, promuovere la pratica della cittadinanza attiva, valorizzare il potenziale sociale e solidale delle comunità locali, ha trovato la sua giusta dimensione e ne ha consolidato le motivazioni nella costituzione di una cooperativa sociale che ha lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini (art.1, L.381/91) e che fonda i suoi capisaldi nei principi di mutualità, solidarietà e democrazia.

Persone con lunga esperienza nel volontariato sociale che hanno dato vita alla cooperativa, supportati da professionisti soci della cooperativa, di caratura nazionale che hanno segnato il percorso delle politiche sociali e delle politiche dedicate all’infanzia e all’adolescenza.

Le persone, i soci della cooperativa, hanno avviato il percorso con esperienze e attività dedicate alla fascia pre-adolescenziale, infatti la cooperativa trae spunto e sostegno dall’Associazione L’Albero Azzurro dalla quale prende il nome il centro infanzia e adolescenza omonimo che ospita un Asilo Nido, Scuola Materna Paritaria e Ludoteca in ambienti strutturati e distinti.

Il Puzzle oggi opera a Matera Città e nei paesi della Provincia con la gestione di asili nido, sezioni primavera, scuole materne paritarie, Centri Diurni per minori, sostegno domiciliare educativo in tredici paesi della provincia di Matera e nella Città di Altamura (BA). La cooperativa inoltre promuove azioni di animazione territoriale, sensibilizzazione e prevenzione attraverso iniziative progettuali determinate nel tempo in stretta collaborazione con le scuole e le istituzioni locali.

I servizi contemplano inoltre nella loro offerta un percorso di filiera per il sostegno alla conciliazione vita familiare/lavorativa denominato “La filiera della serenità”.

La Mission

  • Riconoscere e promuovere il valore della famiglia come luogo della relazione sociale e come luogo in cui le reti di relazioni sono tese, in particolare, al costante miglioramento della qualità della vita dei soggetti che la compongono;
  • sostenere l’assunzione di responsabilità genitoriali, educative e di cura, attraverso la promozione delle potenzialità e del ruolo in cui la famiglia é portatrice mediante il sostegno nei momenti critici, del suo percorso di vita e la previsione di manifestazioni di situazioni di disagio
  • promuovere il potenziale sociale delle persone ossia promuovere l’integrazione e l’inclusione sociale, coinvolgendo i diversi portatori di interesse del territorio nei servizi alla persona ed alla comunità;
  • sviluppare il principio della sussidiarietà e promuovere la pratica della cittadinanza attiva;
  • valorizzare il potenziale sociale e solidale delle comunità locali.

L’Obiettivo

La realizzazione di servizi alla persona, destinati ai minori ed alle famiglie presenti nel territorio di azioni che promuovono il benessere comunitario, la riduzione del rischio di emarginazione sociale, la valorizzazione di potenzialità per i beneficiari dei servizi. Non si trascura nel programma la concreta ricerca di azioni atte a favorire l’adattamento della popolazione, in particolare di quella giovanile, alla società dell’ informazione, alla cosiddetta globalizzazione, all’insieme dei mutamenti che ci accompagnano.